La preghiera del buon samaritano

Padre Arnaldo Pangrazzi, Camilliano

O Signore, ci rivolgiamo a te che sei venuto nel mondo
per condividere la nostra fragilità, per assumere i nostri
dolori e illuminarli con la tua croce.

Affidiamo a te tutti coloro che soffrono perché abbiano
la forza di portare la croce: soccorri i bambini provati
dalla malattia, sostieni i loro genitori, accompagna il travaglio
di chi è afflitto da infermità croniche o terminali, allevia
la solitudine degli anziani, conforta i moribondi.

Aiuta noi, sani, a scoprire che dietro ogni volto che
soffre ci sei tu Signore; mantienici aperti ad accogliere i tesori
e i messaggi di chi parla attraverso la storia del suo dolore,
il linguaggio dei suoi silenzi, il significato delle sue parole
e dei suoi gesti.

Fa’ che non ci stanchiamo mai di scoprire il mistero
della vita, guidaci a riconoscere in ogni malato un nostro
fratello, Signore, ed educaci a valorizzare più profondamente
la vita camminando insieme.

Amen!

Questa voce è stata pubblicata in Frammenti di spiritualità. Contrassegna il permalink.

Comments are closed.